Blog: http://troppagrazia.ilcannocchiale.it

ECCO L'ARMENIA

Per chi ha seguito le puntate numero uno e due (e per chi le leggerà solo ora).

Comune di Settimo Vittone – Assessorato alla Cultura

Unione degli Armeni d'Italia


"Testimonianze sull'Armenia:la storia, la cultura, le tradizioni".
Settimo Vittone 5-12 Ottobre

Sede della mostra Comunità Montana Dora Baltea Strada Statale 26 Settimo Vittone

Orario: Sabato dalle ore 16,00 alle ore 19,00

Domenica dalle ore 16,00 alle ore 19,00

Martedì dalle ore 09,00 alle ore 12,00

Mercoledì dalle ore 09,00 alle ore 12,00

Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 19,00

Venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,00

Sede degli incontri Salone Piantagrant, Strada Statale 28 Settimo Vittone

Venerdì, 5 ottobre, ore 20,30: Inaugurazione della mostra"Anatolia 1915, il genocidio degli armeni"

Dott. Pietro Kuciukian, Comitato Internazionale dei Giusti per gli Armeni : "Armin T. Wegner, un giusto per gli armeni"

Dott. Onnik Pambakian, Unione degli Armeni d'Italia : "Il Metz Yeghern (Grande Male) nella memoria degli armeni"

Anatolia 1915: un popolo depositario di una cultura millenaria, che ha concepito una propria lingua e ha creato un'arte raffinata, ricco di tradizioni musicali, letterarie e poetiche, un popolo che per secoli ha vissuto come "nazione fedele" nell' Impero ottomano conservando la propria identità cristiana, diviene vittima del primo genocidio del Novecento ad opera del governo nazionalista dei Giovani Turchi, genocidio subito occultato e da sempre dimenticato e negato.Gli armeni hanno patito nel silenzio del mondo le più brutali atrocità e i pochi sopravvissuti allo sterminio di un milione e mezzo di donne,vecchi e bambini sono diventati un popolo disperso, costretto ad abbandonare la terra di origine. Le grandi potenze hanno distolto lo sguardo.Solo pochi"giusti" si sono messi dalla parte delle vittime. Tra questi Armin Theophil Wegner, un giovane ufficiale tedesco che sfidando la "barbarie legale" ha fissato nella memoria e nella coscienza del mondo gli orrori di cui è stato testimone. Attraverso le sue fotografie e i suoi diari si apre la pagina del Metz Yeghern, il Grande Male che fa parte della memoria degli armeni e che noi oggi siamo chiamati a condividere,affinchè tali barbarie non si ripetano.

Ore 21,00: “La Masseria delle allodole", editrice Rizzoli.

Incontro con l'autrice Antonia Arslan

Martedì 9 Ottobre ore 21,00:

Proiezione documentario di viaggio: “Alla scoperta dei tesori armeni: La gente, le montagne e la spiritualità”.
Presentazione di Valeria Tonella e Ermanno Pizzoglio.

Venerdì 12 Ottobre, ore 21,00: .
Conferenza del Dott. Agop Manoukian, docente universitario alla Cattolica di Milano e presidente onorario dell'Unione degli Armeni d'Italia, che parlerà della storia e della cultura armena.

Chiusura della mostra.

Pubblicato il 28/9/2007 alle 15.20 nella rubrica Racconti di viaggio.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web